Puntura di pesce ragno o tracina

Si contrae in genere al piede, passeggiando sul bagnasciuga. Produce inizialmente un dolore intensissimo e può irradiarsi successivamente verso l’arto. La pelle si arrossa. Nei casi gravi può causare un malessere generale e disturbi cardiocircolatori causati dalla tossina iniettata dal pesce ragno.

Cosa fare

Uno dei metodi più efficaci è immergere l’arto o il piede in acqua salata, anche di mare, ad una temperatura di 45/50 gradi centigradi, per un’ora. Ciò al fine bloccare le tossine iniettate.

Cosa non fare

Non applicare acqua fredda, ghiaccio, strofinare con alcool o grattarsi la parte colpita: così facendo si favorisce solo la propagazione della tossina.